Incontri protetti di sostegno alla genitorialità

L’intervento di tutela di questo servizio si basa sul riconoscere al minore:
  • la maggior salvaguardia possibile della relazione con entrambi i genitori e i legami che ne derivano,
  • il diritto a non perdere parte del suo essere figlio e della sua identità;
  • Il diritto a non smarrire il senso e la continuità della sua storia.

Gli Incontri Facilitati si configurano come servizio volto a facilitare la ricostruzione, il mantenimento e lo sviluppo delle relazioni dei minori - allontanati dal contesto di origine - con i propri genitori, il genitore non affidatario (in caso di separazione conflittuale) o altri adulti significativi aventi diritto di visita.

Viene attivato per quelle situazioni in cui l’incontro tra il minore e l’adulto/i può costituire pregiudizio per il minore e/o quando si rende necessario il sostegno e l’osservazione della relazione

L’incontro del minore con l’adulto si svolge in un luogo neutro, alla presenza di un educatore professionale, in attuazione di provvedimenti dell’Autorità giudiziaria o di situazioni che richiedano interventi di facilitazione e mediazione educativa tra genitori e figli. 
 
Grazie alla presenza di una terza figura competente – l’educatore professionale - il minore può ricominciare ad investire affettivamente sul genitore con cui non vive, ripristinando con lui rapporti e relazioni che possono essersi interrotti anche molto tempo prima.

Responsabile: Barbara Panarari barbarapanarari@coopalchimia.it